MUD 2022: SCADENZA PER PRESENTARE LA DICHIARAZIONE
01/02/2022

Informiamo che il 21/05/2022 scadrà il termine per la presentazione della Dichiarazione MUD – Comunicazione Rifiuti Speciali relativa all'anno 2021, per tutti i soggetti obbligati:

  • Chi effettua a titolo professionale raccolta e trasporto di rifiuti
  • Commercianti e intermediari senza detenzione di rifiuti
  • Imprese ed enti che effettuano recupero e/o smaltimento di rifiuti
  • Consorzi e sistemi riconosciuti per il recupero e il riciclaggio di imballaggi o di altri tipi di rifiuti
  • Produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi
  • Produttori iniziali di rifiuti speciali non pericolosi di cui all’art.184 co3 lettere c (attività artigianali), d (attività industriali), g (attività di recupero e trattamento rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue, rifiuti dall’abbattimento di fumi, dalle fosse settiche e dalle reti fognarie) che hanno più di 10 dipendenti.


Non devono
presentare la dichiarazione MUD, solo ed esclusivamente per quanto riguarda i rifiuti NON pericolosi:

  • i soggetti che effettuano attività di trasporto in conto proprio dei propri rifiuti NON pericolosi;
  • le imprese e gli enti, con un numero di dipendenti uguale o inferiore a 10, che producono rifiuti NON pericolosi derivanti da:
    • lavorazioni industriali
    • lavorazioni artigianali
    • fanghi derivanti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque
    • fanghi derivanti dalla depurazione delle acque reflue o dall'abbattimento di fumi;
    • le imprese che esercitano attività di demolizione o costruzione (solo per i rifiuti NON pericolosi);
    • le imprese che esercitano attività di commercio o di servizio (solo per i rifiuti NON pericolosi);


Non devono
inoltre presentare la Dichiarazione MUD, anche in presenza di rifiuti pericolosi:

  • le imprese agricole di cui all'art. 2135 del Codice Civile;
  • i liberi professionisti che non operano in forma d'impresa;
  • i soggetti che svolgono le attività di estetista, acconciatore, trucco permanente e semipermanente, tatuaggio, piercing, agopuntura, podologo, callista, manicure, pedicure e che producono rifiuti pericolosi e a rischio infettivo.

Medici, dentisti e pediatri che non rientrano in organizzazione di Enti ed Imprese (quindi liberi professionisti) non hanno l'obbligo di presentazione del MUD. Diversamente, hanno l'obbligo di presentazione se producono rifiuti pericolosi.

Questi soggetti devono comunque tenere tracciabilità dei rifiuti prodotti mediante:

  • la conservazione progressiva per tre anni del formulario di identificazione di cui all’art. 193, comma 1, relativo al trasporto dei rifiuti o dei documenti sostitutivi previsti dall’art. 193.

 

Cos’è il MUD?
Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD) è un modello attraverso il quale devono essere denunciati i rifiuti prodotti dalle attività economiche, trasportati, intermediati, smaltiti, avviati al recupero e i rifiuti raccolti dal Comune, nell'anno precedente la dichiarazione.


Qual è lo scopo del MUD?
Ha lo scopo di controllare quanti e quali rifiuti vengono prodotti e come vengono smaltiti o avviati a recupero.


Sanzioni c
omunicazione rifiuti
Sono previste sanzioni per il ritardo nella presentazione del MUD o per la sua mancata presentazione, così come descritto nell'art. 258, comma 1, del D.Lgs. 152/2006, nel testo previgente alle modifiche apportate dal D.Lgs. 205/2010:

  • la presentazione della Dichiarazione MUD effettuata dopo il termine previsto dalla normativa, ma entro 60 giorni dalla scadenza (è necessario contare esattamente 60 giorni, e non semplicemente due mesi), comporta una sanzione da € 26,00= a € 160,00=.
  • la presentazione successiva ai 60 giorni dalla scadenza, l'omessa dichiarazione e la dichiarazione incompleta o inesatta comportano una sanzione amministrativa pecuniaria da € 2.600,00= a € 15.500,00=.

 

Come già avvenuto in passato anche quest’anno QSA S.r.l. è a completa disposizione delle aziende!

Diamo assistenza a tutti i Clienti che ne fanno richiesta sia per la raccolta dei dati sia per la compilazione che per la presentazione del MUD con anche l’invio telematico della Dichiarazione.


QSA Srl durante l’attività di assistenza controllerà i registri di carico e scarico (solo le annotazioni dell’anno di riferimento per il MUD) e i formulari di trasporto e alla riconsegna dei registri darà evidenza di eventuali inesattezze o mancanze riscontrate.

 

Per avere maggiori informazioni sul servizio scrivici all'indirizzo info@qsa.it o chiamaci al numero +39 0461 950720.