Corso di Formazione Interaziendale per Conduttori di Pale Caricatrici

Date e orari

Mercoledì 29 Novembre 2017  8.30 – 12.30 
Giovedì 30 Novembre 2017  8.30 – 12.30 / 13.30-15.30- esame: 15.30-16.30 

Durata

10 ore più verifica di apprendimento

Luogo

TEORIA: Predazzo- sede QSA Via Marconi, 37

PRATICA: zona Val di Fassa- luogo da comunicare al momento dell'iscrizione

Contenuti 

MODULO GIURIDICO - NORMATIVO (1 ora)

  • Presentazione del corso.
  • Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro.
  • Responsabilità dell'operatore.

MODULO TECNICO (3 ore)

  • Categorie di attrezzature: i vari tipi di macchine movimento terra e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche
  • Componenti strutturali
  • Dispositivi di comando e di sicurezza. Visibilità dell'attrezzatura e identificazione delle zone cieche, sistemi di accesso.
  • Controlli da effettuare prima dell'utilizzo: controlli visivi e funzionali ad inizio ciclo di lavoro.
  • Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nel ciclo base delle attrezzature. [...]

MODULO PRATICO (6 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali.
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza.
  • Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali della macchina, dei dispositivi di comando e di sicurezza.
  • Pianificazione delle operazioni di caricamento: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso, tipologia e condizioni del fondo. Operazioni di movimentazione e sollevamento carichi, manovra di agganci rapidi per attrezzi.

Esercitazioni di pratiche operative: tecniche di manovra e gestione delle situazioni di pericolo. [...]

 

Normativa di Riferimento

Art. 73 D.Lgs. 81/2008

Accordo 53/CSR 22.02.2012

 

Obiettivi

Fornire ai partecipanti competenze teorico-pratiche per l’utilizzo in sicurezza delle pale caricatrici frontali, ai fini dell’acquisizione dell’abilitazione richiesta.

Docenti

Geom. Marino Carion

Piero Mattioli
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
QSA

QSA è una società di consulenza con sedi a Predazzo (TN), Trento e Bolzano che opera in tutto il territorio del Trentino Alto Adige.

QSA ha ottenuto la certificazione UNI EN ISO 9001, rilasciata da TÜV InterCert ed è soggetto formatore accreditato per l'erogazione di attività di formazione alla salute e alla sicurezza nella Provincia Autonoma di Trento (Ufficio Fondo Sociale Europeo, codice organismo n. 585) e nella Provincia Autonoma di Bolzano.

Dalla sua fondazione, QSA si è specializzata nel settore dei servizi ponendosi diversi obiettivi:

  • promuovere la cultura del lavoro nel rispetto della qualità, della tutela della salute e sicurezza dei lavoratori e dell'ambiente
  • assistere le organizzazioni nell’implementazione dei sistemi di gestione aziendale
  • supportare le organizzazioni nella gestione della tutela della salute e sicurezza dei lavoratori
  • fornire consulenze alle aziende nella tutela dell'ambiente

 

Dal benessere dei lavoratori deriva il benessere dell’azienda

QSA crede che le persone siano la risorsa privilegiata su cui si fonda l’intera organizzazione. Noi per primi cerchiamo di dare il buon esempio alle nostre aziende clienti, così ci siamo strutturati con personale dipendente, stabilmente inserito, per garantire alle aziende clienti presenza, immediatezza di risposte e continuità.

QSA promuove con forza la cultura della responsabilità e del benessere dei lavoratori in azienda. Perché le certificazioni di qualità e sicurezza non siano solo un obbligo stabilito dalle leggi vigenti, ma l’occasione per creare un ambiente di lavoro sicuro in cui i dipendenti possano lavorare in serenità e in cui possano percepire che l’azienda ha a cuore il loro benessere. Queste sono le premesse perché un lavoratore possa dare il meglio di sé durante il suo percorso lavorativo, a tutto vantaggio dell’azienda.

 

Le abilitazioni QSA

  • Sistema di gestione certificato UNI EN ISO 9001
  • Organismo di formazione accreditato presso la Provincia di Trento e di Bolzano
  • Presenza di formatori qualificati in materia di salute e sicurezza
  • Presenza di tecnici abilitati allo svolgimento del ruolo di Coordinatore per la Sicurezza (CSP/CSE)
  • Presenza di tecnici abilitati allo svolgimento del ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)
  • Presenza di esperti verificatori per l’effettuazione delle verifiche periodiche delle apparecchiature di sollevamento
  • Presenza di valutatori di Sistemi di Gestione Qualità, Sicurezza, Ambiente
  • Presenza di tecnici competenti in acustica
  • Presenza di professionisti abilitati al rilascio delle certificazioni antincendio

 

 

Francesca Cafaro
PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO
Matteo Tivelli
Elisa Chiurato
CASTELLO DEL BUONCONSIGLIO MONUMENTI E COLLEZIONI PROVINCIALI
COMUNE DI TRENTO
Rossella Zucchelli
Mariangela Vaia
FONDAZIONE EDMUND MACH
AZIENDA PROVINCIALE PER I SERVIZI SANITARI
I.T.E.A. S.p.A.
Manuel Tomio
DIREZIONE REGIONALE ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE TRENTINO ALTO ADIGE
FONDAZIONE BRUNO KESSLER
ARCESE
MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI -PROVVEDITORATO INTERREGIONALE ALLE OO.PP- SEDE COORDINATA DI TRENTO
Patrizio Cigolla
Ivan Croce
Anita Braito
Dario Oss Papot
O-I MANUFACTURING ITALY S.P.A
Nicola Dall'Oglio
Jessica Tabarelli
CRISTOFORETTI PETROLI S.P.A
CORSO di aggiornamento: I rischi verso terzi: la gestione del divieto di assunzione di bevande alcooliche e di sostanze psicotrope e stupefacenti

Date e orari

Venerdì 23 Febbraio 2018
8.30 - 12.30 

Durata

4 ore

Luogo

Bolzano - sede QSA Via Ressel, 2/F

Contenuti 

  • Statistiche sull'assunzione di sostanze alcooliche: lavoratori con problemi alcool correlati e infortuni.
  • Rischi connessi all'assunzione di sostanze alcooliche.
  • La normativa di riferimento: le disposizioni del D.Lgs. 81/08. testi di legge di maggior interesse.
  • Obblighi e responsabilità delle figure coinvolte.
  • Le attività lavorative ad alto rischio.
  • La sorveglianza sanitaria.
  • Quali sono le sostanze stupefacenti e psicotrope.
  • Statistiche sull'assunzione di sostanze stupefacenti e psicotrope, problemi di tossicodipendenza.
  • Principali rischi.
  • La normativa di riferimento: le disposizioni del D.Lgs. 81/08. Obblighi e responsabilità delle principali figure coinvolte.
  • Le attività lavorative a elevato rischio.
  • La sorveglianza sanitaria.
  • Azioni di rivalsa per infortuni causati dall'assunzione di sostanze alcooliche e/o sostanze stupefacenti e psicotrope. 
Tutti i contenuti verranno analizzati anche in funzione della recente giurisprudenza.

 

Normativa di Riferimento

Artt. 32-34-37-98 e Allegato XIV D.Lgs. 81/2008
Accordo CSR 221/223 del 21.12.2012
Accordo CSR 128/2016

 

Destinatari

Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)
Addetti del Servizio Prevenzione e Protezione (ASPP)
Datori di Lavoro che svolgono il ruolo di Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (DL/SPP)
Dirigenti
Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)
Preposti
Coordinatori della sicurezza.

Docenti

Dott. Ciro Buccella

CORSO di aggiornamento: La gestione della sorveglianza sanitaria (quando, dati occupazionali, protocollo sanitario, rischi verso terzi)

Date e orari

Venerdì 26 Gennaio 2018
8.30 - 12.30 

Durata

4 ore

Luogo

Bolzano - sede QSA Via Ressel, 2/F

Contenuti 

  • La sorveglianza sanitaria
  • Obblighi del medico competente
  • Visite mediche – Protocollo sanitario – giudizio d’idoneità
  • Infortunio – malattie professionali – prevenzione
  • Obblighi del Datore di lavoro e dei lavoratori
  • Documentazione sanitaria
  • La promozione della salute
Tutti i contenuti verranno analizzati anche in funzione della recente giurisprudenza.

 

Normativa di Riferimento

Artt. 32-34-37-98 e Allegato XIV D.Lgs. 81/2008
Accordo CSR 221/223 del 21.12.2012
Accordo CSR 128/2016

 

Destinatari

Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)
Addetti del Servizio Prevenzione e Protezione (ASPP)
Datori di Lavoro che svolgono il ruolo di Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (DL/SPP)
Dirigenti
Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)
Preposti
Coordinatori della sicurezza.

Docenti

Dott. Ciro Buccella

CORSO di aggiornamento: Il ciclo della formazione - laboratorio attivo

Date e orari

Mercoledì 14 Febbraio 2018   
8.30 - 12.30 // 13.30 - 15.30

Durata

6 ore

Luogo

Trento - sede QSA Via Innsbruck, 13/15

Contenuti 

Tutti i contenuti verranno analizzati anche in funzione della recente giurisprudenza.

 

Normativa di Riferimento

Artt. 32-34-37-98 e Allegato XIV D.Lgs. 81/2008
Accordo CSR 221/223 del 21.12.2012
Accordo CSR 128/2016

 

Destinatari

Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)
Addetti del Servizio Prevenzione e Protezione (ASPP)
Datori di Lavoro che svolgono il ruolo di Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (DL/SPP)
Dirigenti
Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)
Preposti
Coordinatori della sicurezza.

Docenti

Dott.ssa Marianna Paonessa

CORSO di aggiornamento: Il ciclo della formazione - laboratorio attivo

Date e orari

Mercoledì 06 Dicembre 2017  
8.30 – 12.30 // 13.30 - 15.30

Durata

6 ore

Luogo

Bolzano - sede QSA Via Ressel, 2/F

Tutti i contenuti verranno analizzati anche in funzione della recente giurisprudenza.

 

Normativa di Riferimento

Artt. 32-34-37-98 e Allegato XIV D.Lgs. 81/2008
Accordo CSR 221/223 del 21.12.2012
Accordo CSR 128/2016

 

Destinatari

Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)
Addetti del Servizio Prevenzione e Protezione (ASPP)
Datori di Lavoro che svolgono il ruolo di Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (DL/SPP)
Dirigenti
Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)
Preposti
Coordinatori della sicurezza.

Docenti

Dott.ssa Marianna Paonessa

CORSO di aggiornamento: Partecipazione, motivazione e vigilanza

Date e orari

Mercoledì 07 Marzo 2018  
8.30 – 12.30 

Durata

4 ore

Luogo

Bolzano - sede QSA Via Ressel, 2/F

Contenuti 

laboratorio attivo:

  • analisi di un caso

  • presentazione della metodologia partecipativa

  • esercitazione

Tutti i contenuti verranno analizzati anche in funzione della recente giurisprudenza.

 

Normativa di Riferimento

Artt. 32-34-37-98 e Allegato XIV D.Lgs. 81/2008
Accordo CSR 221/223 del 21.12.2012
Accordo CSR 128/2016

 

Destinatari

Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)
Addetti del Servizio Prevenzione e Protezione (ASPP)
Datori di Lavoro che svolgono il ruolo di Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (DL/SPP)
Dirigenti
Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)
Preposti
Coordinatori della sicurezza.

Docenti

Dott.ssa Marianna Paonessa

Elena Zendron
Elia Girardi
Laura Caldonazzi
TERNA S.P.A
Paolo Endrizzi
COLOMBO COSTRUZIONI S.P.A.
ITAS S.P.A
CORSO di aggiornamento: I soggetti della prevenzione: individuazione, obblighi e responsabilità

Date e orari

Martedì 12 Dicembre 2017 
14.00 – 18.00

Durata

4 ore

Luogo

Trento - sede QSA Via Innsbruck 13/15

Contenuti 

  • Il D.Lgs. 81/08 e ss.mm.: cosa è cambiato nel sistema organizzativo relativamente alle modalità di individuazione dei soggetti della prevenzione,
  • Principio di effettività, delega di responsabilità, principio di specialità,
  • Responsabilità penale, civile, amministrativa, interdittiva,
  • Obblighi e responsabilità dei soggetti della prevenzione.
Tutti i contenuti verranno analizzati anche in funzione della recente giurisprudenza.

 

Normativa di Riferimento

Artt. 32-34-37-98 e Allegato XIV D.Lgs. 81/2008
Accordo CSR 221/223 del 21.12.2012
Accordo CSR 128/2016

 

Destinatari

Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)
Addetti del Servizio Prevenzione e Protezione (ASPP)
Datori di Lavoro che svolgono il ruolo di Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (DL/SPP)
Dirigenti
Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)
Preposti
Coordinatori della sicurezza.

Docenti

Dott. Franco Mugliari

TECNICO
Titolo di Studio e Abilitazioni: 
  • Ingegnere ambientale e civile
  • Laurea in Tecniche della Prevenzione nei Luogo di Lavoro o equivalenti
  • Auditor di Sistemi di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro
  • Coordinatore della Sicurezza
  • Addetto/Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione

Età: 25 - 35 anni
Residenza: Trentino Alto Adige

Caratteristiche tecniche professionali


Si richiede di possedere conoscenze in ambito salute e sicurezza sul lavoro, in particolare:
 
  • Conoscenza della normativa in materia di sicurezza, ambiente e qualità
  • Esperienza in ambito dei cicli di lavorazione nel settore edile e manifatturiero industriale
  • Conoscenza sulle funzioni organizzative richieste dalla normativa
  • Conoscenze informatiche: pacchetto Office, Web e Social Network
  • Ulteriori conoscenze ed esperienze
 
Lavoro di squadra
Massima flessibilità
Si richiede un’esperienza biennale nel settore

Per candidarsi inviare CV a info@qsa.it con oggetto "TECNICO".
E-LEARNING

QSA S.r.l.  ha attivato una propria piattaforma e-learning e offre formazione a distanza in materia di salute e sicurezza dei lavoratori. I corsi disponibili sono stati definiti sulla base dei requisiti richiesti dall’Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 dai tecnici e formatori interni sulla base dell’esperienza maturata in aula, in collaborazione con esperti del settore e-learning.

Per attivare la visualizzazione dei corsi e-learning e cominciare il percorso formativo, rivolgersi alla segreteria organizzativa all’indirizzo e-mail formazione@qsa.it oppure al numero 0461/95.07.20.

I corsi sono validi per il riconoscimento dei crediti formativi definiti dal D.Lgs. 81/08 e l’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011.

 

 

Se sei iscritto accedi alla nostra piattaforma FAD e segui il nostro corso di formazione generale per lavoratori (disponibile in lingua italiana ed inglese) 

TECNICO SISTEMI DI GESTIONE
Titolo di Studio e Abilitazioni:
  • Ingegnere ambientale e civile
  • Auditor di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro
  • Auditor di sistemi di gestione ambientali 
  • Coordinatore della Sicurezza
  • Addetto/Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione

Età: 25 - 35 anni
Residenza: Trentino Alto Adige

Caratteristiche tecniche professionali


Si richiede di possedere conoscenze in ambito salute e sicurezza sul lavoro, in particolare:
 
  • Conoscenza della normativa in materia di sicurezza, ambiente e qualità
  • Esperienza in ambito dei cicli di lavorazione nel settore edile e manifatturiero industriale
  • Conoscenza sulle funzioni organizzative richieste dalla normativa
  • Conoscenze informatiche: pacchetto Office, Web e Social Network
  • Ulteriori conoscenze ed esperienze
 
Lavoro di squadra
Massima flessibilità
Si richiede un’esperienza biennale nel settore

Per candidarsi inviare CV a info@qsa.it con oggetto "TECNICO SISTEMI DI GESTIONE".
VETRI SPECIALI S.P.A.
FUNIVIE ALPE CERMIS S.P.A.
Certificazioni Accreditamenti

In QSA crediamo che la prima risorsa aziendale da valorizzare siano le persone. A partire da noi: al nostro interno, infatti, possiamo contare su personale dipendente, stabilmente inserito, per garantirvi presenza, immediatezza di risposte e continuità.
Insieme ai nostri clienti, creiamo una nuova cultura della responsabilità, prendendoci cura prima di tutto del benessere dei lavoratori nel proprio ambiente di lavoro.
Ne siamo convinti perché lo vediamo ogni giorno: far crescere le risorse umane fa crescere anche l’azienda. QSA, persone per le persone.

Le nostre abilitazioni:
• Sistema di gestione certificato UNI EN ISO 9001
• Organismo di formazione accreditato presso la Provincia di Trento e di Bolzano
• Formatori qualificati in materia di salute e sicurezza
• Tecnici abilitati allo svolgimento del ruolo di Coordinatore per la Sicurezza (CSP/CSE)
• Tecnici abilitati allo svolgimento del ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)
• Esperti verificatori per l’effettuazione delle verifiche periodiche delle apparecchiature di sollevamento
• Valutatori di Sistemi di Gestione Qualità, Sicurezza, Ambiente
• Tecnici competenti in acustica
• Professionisti abilitati al rilascio delle certificazioni antincendio

Qualità

L’organizzazione del lavoro, la gestione del rischio d’impresa, l’efficienza dei processi aziendali: sono questi i fattori che rendono l’azienda competitiva, permettendole di offrire prodotti e servizi di qualità.
QSA progetta e realizza sistemi di gestione per la qualità (UNI EN ISO 9001), sempre in stretto contatto con l’azienda.

Analizzando le prassi operative, insieme alle competenze tecniche e organizzative del personale, riusciamo a fornire un modello organizzativo realmente personalizzato.

Offriamo inoltre supporto per certificare il sistema adottato, verificando la possibilità di ottenere finanziamenti pubblici, dalla domanda alla rendicontazione.

FAMIGLIA COOPERATIVA VAL DI FASSA
FUNIVIE FOLGARIDA MARILLEVA S.P.A.
LATEMAR 2200 S.P.A.
MISCONEL S.R.L.
Sicurezza

Sicurezza nelle aziende

QSA si propone come partner del Datore di Lavoro nel ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP): non solo in qualità di singolo tecnico incaricato, ma anche come team di tecnici, formatori e consulenti. I nostri esperti qualificati svolgono direttamente: valutazione dei rischi, verifiche periodiche delle apparecchiature di sollevamento, consulenze in ambito organizzativo/gestionale, costruzione e implementazione di sistemi di gestione, assistenza tecnico-giuridica.

QSA ha al proprio interno tutte le figure professionali necessarie per accompagnare il cliente in ogni fase.

Un affiatato gruppo di specialisti qualificati, la cui capacità di lavorare in sinergia è più che collaudata.

Sicurezza nei cantieri

La gestione consapevole della sicurezza nei cantieri significa applicare le norme di prevenzione e buone prassi in ogni fase dell’opera, dalla progettazione fino alla realizzazione completa.

Unendo fin dal principio la competenza e l’esperienza dei coordinatori QSA a quelle dei committenti, dei progettisti e dei tecnici delle imprese, è possibile “fare prevenzione” non soltanto al momento dell’esecuzione dei lavori, ma anche per i futuri utilizzatori, che siano privati o imprese.

Prevenzione incendi

I nostri tecnici specialistici lavorano a stretto contatto con le aziende per valutare, progettare e pianificare l’attuazione di misure di prevenzione e protezione, in caso di: gestione delle emergenze, resistenza al fuoco delle strutture, valutazione del rischio incendio, richiesta e aggiornamento del Certificato di Prevenzione Incendi.

Tutela della salute dei lavoratori

La figura del Medico Competente rappresenta una parte importante del team di professionisti QSA.

In sinergia con i Datori di Lavoro e con il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), svolge una attività fondamentale nella salvaguardia della salute dei lavoratori. I medici con cui collaboriamo sono professionisti capaci di prendersi cura di ogni esigenza in merito alla sicurezza sanitaria: far stare bene i nostri Clienti fa stare bene anche noi.

FAMIGLIA COOPERATIVA DI CAVALESE S.C.A.R.L.
TRENTO FUNIVIE S.P.A.
Ambiente

Sostenibili si diventa.

Non c’è vero sviluppo senza un reale rispetto per l’ambiente. Sostenibilità, responsabilità, salvaguardia:
per noi non sono solo parole ma un impegno quotidiano e costante.
Perché rendere ogni azienda un ambiente migliore in cui lavorare rende il mondo un ambiente migliore in cui vivere.
QSA affianca il vostro percorso di crescita offrendovi strumenti e supporti per lasciare il segno.
Ma solo in senso virtuoso.

Consulenze e indagini ambientali.

  • Implementazione di Sistemi di Gestione Ambientale (UNI EN ISO 14001)
  • Valutazioni di impatto ambientale
  • Analisi e monitoraggio per il controllo dell’inquinamento
  • Consulenze per la gestione dei rifiuti (MUD, Sistri)

Valutazione dei requisiti acustici passivi degli edifici.

 

Consulenze e indagini acustiche.

  • Valutazioni di impatto e clima acustico
  • Collaudo acustico degli impianti
  • Zonizzazioni acustiche comunali e piani comunali di risanamento acustico
VIESSMANN SRL
BIOENERGIA TRENTINO SRL
CORPO NAZIONALE SOCCORSO ALPINO E SPELEOLOGICO
Formazione

La crescita della competenza interna più che un dovere dettato dalle normative è un’opportunità per le realtà imprenditoriali che desiderano evolversi.
QSA affianca ogni azienda nel definire e colmare i propri gap formativi, attraverso una precisa analisi delle richieste normative, oltre a quelle specifiche per l’attività svolta, grazie a uno studio attento e costante della giurisprudenza in materia.

L’offerta formativa QSA:

  • Corsi aziendali personalizzati per datori di lavoro, dirigenti, preposti e lavoratori
  • Assistenza nella presentazione e gestione del progetto compreso l’eventuale finanziamento
  • Corsi di addestramento e abilitazione all’uso delle attrezzature di lavoro
  • Percorsi formativi per tutti i soggetti che la normativa individua come destinatari di formazione, informazione, addestramento e aggiornamento (Addetti Antincendio, Addetti Primo Soccorso, Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza, Addetti e Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione, Coordinatori della Sicurezza)
  • Seminari di approfondimento validi per il rilascio di crediti formativi
Sicurezza
Sicurezza in azienda: partner ufficiale della vostra sicurezza
Sicurezza in cantiere
Sicurezza in cantiere: sicuri al lavoro
Ambiente
Ambiente: sostenibili si diventa
Qualità
Qualità in azienda: la vostra certificazione, la nostra meta
Referenze eventi





PAGINA IN COSTRUZIONE
Referenze cantieri





PAGINA IN COSTRUZIONE
INFORTUNI SUL LAVORO: DAL 12 OTTOBRE L'OBBLIGO DI COMUNICARE ANCHE QUELLI SOPRA 1 GIORNO

comunicazione-inail-infortuni-1-giorno

Dal 12 ottobre di quest’anno diventa operativo il SINP
, il Sistema Informativo Nazionale per la Prevenzione previsto dal DM n. 183 del 25 maggio 2015 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 27.09.2016, che definisce le regole tecniche per la realizzazione e il funzionamento per la prevenzione nei luoghi di lavoro.


A cosa serve il SINP

Lo scopo del SINP è quello di fornire dati utili ad orientare, programmare, pianificare e valutare l'efficacia delle attività di prevenzione infortuni e malattie professionali dei lavoratori iscritti e non iscritti ad enti assicurativi pubblici, e per indirizzare le attività di vigilanza, integrando le informazioni contenute in altri sistemi informativi.

 

Cosa prevede il decreto

A decorrere dal 12 ottobre 2017 tutti i datori di lavoro, compresi i datori di lavoro privati di lavoratori assicurati presso altri Enti o con polizze private, nonché i soggetti abilitati ad intermediazione hanno l’obbligo di comunicare all’Inail entro 48 ore dalla ricezione dei riferimenti del certificato medico (obbligo che deriva dall’art. 21 del d.lgs. 151/2015), i dati relativi agli infortuni che comportano un'assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell'evento.

Nel caso in cui l’infortunio sul lavoro preveda un’assenza dal lavoro superiore ai tre giorni permane l’obbligo della denuncia di infortunio ai sensi dell’art. 53 del decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124, e successive modificazioni apportate, da ultimo con il decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 151.

L’obbligo della comunicazione di infortunio sul lavoro che comporti un’assenza dal lavoro superiore a tre giorni, si considera comunque assolto per mezzo della denuncia di infortunio di cui al richiamato art. 53 del decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124 (art.18, co. 1, lett. r)).

 

Le sanzioni previste

Sanzione amministrativa pecuniaria da 548,00 a 1.972,80 euro (art. 55, co. 5, lett. h), d.lgs. 81/2008 e s.m.) per il mancato rispetto dei termini previsti per l’invio della comunicazione d’infortunio di un solo giorno a fini statistici e informativi (art. 18, co.1, lett. r), d.lgs.81/2008 e s.m.),

sanzione amministrativa pecuniaria da 1.096,00 a 4.932,00 euro (art. 55, co. 5, lett. g), d.lgs. 81/2008 es.m.). per il mancato rispetto dei termini previsti per l’invio della comunicazione di infortunio per infortuni superiori a tre giorni (art. 18, co. 1, lett. r), d.lgs. 81/2008 e s.m.)

SCADENZA DEL TERMINE PER L’UTILIZZO DEI VERSAMENTI TRASFERITI DALL’INPS NEL 2015, DISPONIBILI SUL CONTO FORMAZIONE AZIENDALE PRESSO FONDIMPRESA.

Il 31 dicembre 2017 scade il termine assegnato dal Regolamento di Fondimpresa per finanziare i piani formativi con le risorse rese disponibili sul Conto Formazione di ciascuna impresa aderente nell’annualità 2015 (sono comprese tutte le somme affluite sul conto aziendale fino al 31/12/2015 e non ancora utilizzate).

Raccomandiamo quindi di utilizzare tempestivamente queste somme eventualmente presenti.

Il team QSA si rende disponibile a supportare l’azienda sia per la realizzazione di un progetto formativo mirato, sia per la presentazione della documentazione necessaria sulla piattaforma informatica di Fondimpresa, entro e non oltre il 31 dicembre 2017.

Se ciò non dovesse avvenire, l’importo non utilizzato entro il 31 dicembre 2017 sarà spostato – come da Regolamento del Fondo – dal Conto Formazione dell’Azienda al conto collettivo con il quale Fondimpresa finanzia, tramite Avvisi, la formazione su tematiche prioritarie per la generalità delle imprese aderenti.

Ricordiamo che ciascuna impresa può consultare in qualsiasi momento, dalla sezione “Conto Aziendale” dell’area riservata del sito web https://pf.fondimpresa.it, l’importo in scadenza, il dettaglio dei versamenti trasferiti sul proprio Conto Formazione tramite l’INPS e le somme sinora utilizzate per finanziare i propri piani formativi, con le relative date di movimentazione.

Le imprese aderenti che intendono presentare il proprio piano formativo ma non hanno ancora richiesto le credenziali di accesso all’area riservata del portale di Fondimpresa devono prima registrarsi all’indirizzo https://pf.fondimpresa.it, selezionando le voci “Registrazione”, poi “Responsabile Aziendale” e seguendo la procedura ivi indicata.

Per info contattaci

IL MONITORAGGIO DEI CONSUMI: OPPORTUNITA' MA ANCHE OBBLIGO

Come è noto, il decreto legislativo 102/2014 - di recepimento della direttiva 2012/27/Ue sull'efficienza energetica - prevede l'obbligo di diagnosi energetica per le grandi imprese e le imprese a forte consumo di energia ogni quattro anni a partire dal 2015: ciò vuol dire che la diagnosi effettuata nel 2015 dovrà essere ripetuta entro il 5 dicembre 2019, pena il pagamento di una sanzione amministrativa variabile da 4.000 € a 40.000 €.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha poi espressamente chiarito la necessità di ripartire i consumi energetici dell’azienda per unità funzionale, al fine di redigere una diagnosi il più possibile aderente alla realtà del sito e proporre interventi di efficienza mirati. In particolare, i chiarimenti del Ministero prevedono quanto segue: “In primis l’azienda viene suddivisa in aree funzionali. Si acquisiscono quindi i dati energetici dai contatori generali di stabilimento e, qualora non siano disponibili misure a mezzo di contatori dedicati, per la prima diagnosi, il calcolo dei dati energetici di ciascuna unità funzionale viene ricavato dai dati disponibili”. Ciò significa che, mentre per la prima diagnosi (quella del 2015) sono state ammesse delle stime per ripartire i consumi totali elettrici e termici fra le diverse unità interne, dalla seconda diagnosi (quella del 2019) in poi la suddivisione dei consumi dovrà avvenire sulla base di dati misurati da appositi strumenti. Ciò per evitare che la seconda diagnosi diventi una mera riproposizione della prima: l’intento è quello di far sì che l’analisi energetica sia l’occasione per acquisire i dati indispensabili ad avviare un processo di efficienza e non resti un semplice adempimento burocratico fine a sé stesso. Si fa inoltre presente che l’attività di monitoraggio dei consumi è diventata anche una pratica necessaria per il riconoscimento dei Titoli di Efficienza Energetica da parte del GSE.

Nel maggio 2017 l’ENEA ha pubblicato le linee guida per il monitoraggio dei consumi, che sono a supporto delle aziende con l’obbligo di diagnosi e forniscono una serie di precisazioni su come e cosa dovrà essere misurato per poter redigere nel 2019 una diagnosi conforme ai requisiti di legge e non incorrere in sanzioni. Si sottolinea che le linee guida non sono, per ora, vincolanti, ma sono state redatte dallo stesso ente preposto a certificare la conformità della diagnosi, pertanto è caldamente consigliabile tenerle in considerazione. Va altresì fatto presente che le esperienze passate ci insegnano che, il più delle volte, la successiva legge ricalca in maniera significativa le precedenti linee guida.

Le linee guida precisano che le misure dovranno essere effettuate nell’anno solare precedente a quello di obbligo di diagnosi: per aggiornare la diagnosi nel 2019, si renderà dunque necessario installare entro l’inizio del 2018 un adeguato sistema di monitoraggio. In particolare, “I siti che risultano essere soggetti, per la prima volta, all’obbligo di DE nel corso dell’anno n (e che sono quindi risultati Grande Impresa per gli anni n-1 e n-2) devono possedere un sistema di monitoraggio (…) che risulti attivo dal 01/01/n+3”. Quindi un sito che ha fatto la diagnosi nel 2015 deve attrezzarsi per implementare un sistema di monitoraggio già attivo dal 01/01/2018.

Qsa Srl Engineering Consulting Training in collaborazione con il Polo Tecnologico per l’Energia può supportare l’azienda nella pianificazione e nella realizzazione del proprio sistema di misura. Non basta infatti installare dei misuratori, ma bisogna capire cosa e quanto è necessario misurare, come e dove si possono integrare i misuratori nell’impresa e infine come gestire e interpretare i dati raccolti. PTE inoltre, già dal 2014, ha cominciato a testare numerose imprese fornitrici dei misuratori e ha quindi maturato una significativa esperienza anche per questo aspetto che riguarda il monitoraggio dei consumi energetici.

CORSO di aggiornamento: La valutazione del rischio Stress Lavoro Correlato

Date e orari

Mercoledì 17 Gennaio 2018  
8.30 – 12.30 // 13.30-15.30

Durata

6 ore

Luogo

Trento - sede QSA Via Innsbruck 13/15

Contenuti 

  • Lo stress in ambiente di lavoro: quadro normativo di riferimento
  • La valutazione del rischio: analisi delle metodologie per la valutazione del rischio stress lavoro correlato
  • La determinazione delle misure di prevenzione dello stress in ambiente di lavoro ed le modalità di attuazione e di monitoraggio dell’efficacia
Tutti i contenuti verranno analizzati anche in funzione della recente giurisprudenza.

 

Normativa di Riferimento

Artt. 32-34-37-98 e Allegato XIV D.Lgs. 81/2008
Accordo CSR 221/223 del 21.12.2012
Accordo CSR 128/2016

 

Destinatari

Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)
Addetti del Servizio Prevenzione e Protezione (ASPP)
Datori di Lavoro che svolgono il ruolo di Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (DL/SPP)
Dirigenti
Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)
Preposti
Coordinatori della sicurezza.

Docenti

Dott.ssa Marianna Paonessa

DECRETO DEL MINISTERO DEL LAVORO 183/2016: INFORTUNI BREVI DA COMUNICARE ALL'INAIL

Da Giovedì 12 ottobre scatta l’obbligo di comunicare all’Inail – a fini statistici e informativi - gli infortuni subiti dai lavoratori con prognosi superiore a un giorno oltre a quello dell’infortunio.

Come stabilito dal decreto del Ministero del Lavoro 183/2016 – istitutivo del Sistema informativo nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro (Sinp) - i datori saranno obbligati a comunicare all’Istituto, sempre entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico, gli infortuni dei lavoratori anche se della durata di un solo giorno, oltre a quello dell’evento.

In precedenza l’obbligo era solamente a fini assicurativi per gli infortuni oltre i tre giorni, termine che costituisce la soglia minima di intervento dell’Istituto. È necessario, dunque, la comunicazione anche degli infortuni sotto la soglia di risarcibilità (tre giorni), solamente a fini statistici. A fini assicurativi rimane invece immutata la soglia dei tre giorni, oltre a quello dell’infortunio.

La segnalazione può essere fatta solo tramite i servizi telematici messi a disposizione dell’Inail (salvo che per i lavoratori dell’agricoltura, i lavoratori addetti ai servizi domestici e familiari e di riassetto e pulizia locali, i lavoratori occasionali di tipo accessorio dell’agricoltura e i datori di lavoro privati cittadini per i quali non è attivo il servizio di trasmissione telematica).

La procedura prevede che il lavoratore – in seguito all’infortunio - debba far certificare dal medico aziendale, dal pronto soccorso o dal proprio medico curante, la diagnosi e i giorni di presunta inabilità. Il medico stesso è poi tenuto a inviare all’Inail il certificato.

Da quel momento, i dati della certificazione sono resi disponibili dallo stesso Istituto a tutti i soggetti obbligati a effettuare la denuncia di infortunio e, pertanto, anche al datore di lavoro. Per il settore marittimo l’onere della denuncia di infortunio spetta al comandante della nave oppure, in caso di sua impossibilità, all’armatore o al datore di lavoro.

Il lavoratore oltre a doversi preoccupare di ottenere la certificazione medica, ha l’obbligo di comunicare tempestivamente al datore di lavoro l’infortunio.

In caso di omessa comunicazione e nel caso in cui il lavoratore non abbia nemmeno inoltrato la certificazione (obbligo che deve essere assolto dal medico che certifica la prognosi), il lavoratore perde il diritto al risarcimento da parte dell’Inail. La corretta comunicazione dell’infortunio al datore di lavoro da parte del lavoratore deve necessariamente comprendere anche il numero identificativo del certificato medico, la data del rilascio e i giorni di prognosi refertati dal medico.

Una volta ricevuti i dati del certificato, scatta per il datore di lavoro il termine di 48 ore entro le quali deve trasmettere all’Inail i dati richiesti a fini statistici e a fini assicurativi.

Se il datore di lavoro non inoltra la comunicazione di infortunio - ferme restando le possibili sanzioni per la sua inadempienza - questa può essere effettuata dal lavoratore presso la sede Inail competente.

Se il certificato medico viene inoltrato all’Inps (per errore o nella convinzione che non si tratti di infortunio), il lavoratore non perde comunque le tutele previste dalla normativa poiché l’eventuale trattamento al quale il lavoratore abbia diritto, viene anticipato dal primo ente che riceve il certificato, ferma restando la competenza finale dell’ente che risulterà tenuto all’erogazione a seguito delle indagini sulla natura della denuncia, se si tratti cioè di infortunio o di semplice malattia.

Per la denuncia delle malattie professionali resta fermo il termine di cinque giorni (dalla ricezione dei riferimenti del certificato medico) entro i quali il datore di lavoro deve inoltrare la denuncia all’Inail, sempre per via telematica.
Per ulteriori informazioni e richieste, contattateci

ALTO GARDA SERVIZI S.P.A.
Ambiente

Uno degli aspetti più importanti che investe un sito produttivo, è l’inquinamento che è in grado di produrre durante il suo esercizio. Inquinamento non solo dettato da eventuali scarichi in atmosfera, ma anche inquinamento acustico in grado di danneggiare sia i lavoratori sia le persone che gravitano attorno al sito produttivo. Queste problematiche sono oggetto di rigorose normative che le aziende sono tenute a rispettare: QSA si occupa di effettuare numerose indagini e valutazioni in campo ambientale per permettere alle aziende di essere in regola con le normative vigenti.

Valutazioni e indagini fonometriche

Le valutazioni e le indagini fonometriche vengono effettuate da QSA con attrezzatura propria, in ambiente di lavoro ed in ambiente esterno in conformità alla normativa vigente. In particolare, i nostri tecnici eseguono:

  • Determinazione requisiti acustici passivi degli edifici (RPE)
  • Previsione requisiti acustici passivi degli edifici (PRPE)
  • Previsione impatto acustico (PIA)
  • Requisiti sorgenti sonore (RSS)
  • Piano di bonifica acustica (PBA)
  • Valutazione previsionale di clima acustico (PCA)
  • Valutazione dei requisiti delle sorgenti sonore (RSS)


Consulenze ambientali: consulenza e assistenza per diverse richieste

  • Piano gestione solventi (PGS)
  • Studio impatto ambientale (SIA)
  • Autorizzazione scarichi in atmosfera (ASA)
  • Dichiarazione MUD (RIF)


Sicurezza ambientale, il Consulente Tecnico di Parte

QSA può assumere l’incarico di Consulente Tecnico di Parte nell’ambito dei procedimenti penali e civili relativi a tematiche ambientali.

 

AREE FORMATIVE

AREE FORMATIVE

QSA è anche un ente accreditato di formazione e addestramento sui temi della tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (addetti antincendio, addetti Primo Soccorso, rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, addetti e responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione, coordinatori della sicurezza). Ti aiutiamo ad individuare e colmare eventuali gap formativi sulla base della specifica attività svolta dall’azienda, oltre a verificare la possibilità di ottenere finanziamenti per seguire i corsi di cui hai bisogno.

Scopri tutti i corsi di formazione disponibili per la tua azienda.

Argomento 1
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Mauris posuere lorem nec neque tristique sit amet vehicula dolor aliquam. Aliquam erat volutpat. Cras et erat at justo dictum facilisis. Phasellus venenatis sollicitudin turpis, vel varius tortor pulvinar sed. Etiam ut lectus et arcu pellentesque tincidunt ut ut erat. Maecenas dapibus, lorem nec adipiscing sollicitudin, nulla ligula bibendum mi, non commodo erat tortor vitae sem. Curabitur molestie sodales dui sed ultricies. Praesent at nulla id ligula aliquam ultricies. Suspendisse non erat non tellus venenatis lacinia. In aliquam iaculis mi at luctus.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Mauris posuere lorem nec neque tristique sit amet vehicula dolor aliquam. Aliquam erat volutpat. Cras et erat at justo dictum facilisis. Phasellus venenatis sollicitudin turpis, vel varius tortor pulvinar sed. Etiam ut lectus et arcu pellentesque tincidunt ut ut erat. Maecenas dapibus, lorem nec adipiscing sollicitudin, nulla ligula bibendum mi, non commodo erat tortor vitae sem. Curabitur molestie sodales dui sed ultricies. Praesent at nulla id ligula aliquam ultricies. Suspendisse non erat non tellus venenatis lacinia. In aliquam iaculis mi at luctus.
Bilancio

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Mauris posuere lorem nec neque tristique sit amet vehicula dolor aliquam. Aliquam erat volutpat. Cras et erat at justo dictum facilisis. Phasellus venenatis sollicitudin turpis, vel varius tortor pulvinar sed. Etiam ut lectus et arcu pellentesque tincidunt ut ut erat. Maecenas dapibus, lorem nec adipiscing sollicitudin, nulla ligula bibendum mi, non commodo erat tortor vitae sem. Curabitur molestie sodales dui sed ultricies. Praesent at nulla id ligula aliquam ultricies. Suspendisse non erat non tellus venenatis lacinia. In aliquam iaculis mi at luctus.

bottone corsi
Non trovi il corso che cercavi?
Consulta il nostro catalogo
CATALOGO

QSA S.r.l. offre servizi e corsi di formazione, informazione, addestramento e aggiornamento in materia di salute, sicurezza e igiene negli ambienti di lavoro, di certificazioni di qualità ed ambientali.


CATALOGO CORSI DI AGGIORNAMENTO 2016/2017

FORMAZIONE OBBLIGATORIA SECONDO CSR 21/12/2011 (LAVORATORI, PREPOSTI E RLS)

FORMAZIONE OBBLIGATORIA SECONDO CSR 21/12/2011 (D.L. E DIRIGENTI)

FORMAZIONE ADDETTI SQUADRE EMERGENZA

FORMAZIONE MACCHINE/ATTREZZATURE SECONDO CSR 22/02/2012

FORMAZIONE DI ABILITAZIONE

FORMAZIONE SPECIALISTICA ULTERIORE


CATALOGO FORMATIVO DI AGGIORNAMENTO 2016/2017


AREA FORMAZIONE

  • Corso di formazione formatori (24 ore)
  • La valutazione del fabbisogno formativo alla luce del D.Lgs. 81/08 e della valutazione dei rischi
  • Tecniche di gestione del processo formativo
  • Tecniche per la valutazione dell'efficacia della formazione
  • La progettazione del processo formativo

 


 

Attualmente non tutti questi corsi sono in calendario, ma compilando e inviando il modulo di preadesione registreremo il tuo interesse a partecipare e ti informeremo non appena sarà disponibile una data.

Puoi esprimere una preferenza su più di un corso.

 

MODULO DI PREADESIONE


 

AREA ORGANIZZAZIONE

  • Percorso "D.Lgs. 231 e Modello di organizzazione 18001" - comprensivo dei seguenti moduli
  • Modulo 1. Verifica dello stato di attuazione della legislazione applicabile
  • Modulo 2. La responsabilità amministrativa dell'ente e i modelli di organizzazione e gestione
  • Modulo 3. I sistemi di gestione della salute e sicurezza del lavoro - art 30 D.Lgs. 81/08
  • Modulo 4. I sistemi disciplinari ed i sistemi premianti
  • Modulo 5. La vigilanza: l'organismo di vigilanza ed il sistema di controllo
  • Modulo 6. La conduzione degli Audit
  • La valutazione aziendale degli investimenti in sicurezza e salute dei lavoratori (costi tangibili e intangibili del disagio organizzativo)
  • Auditor sistemi di gestione sicurezza (prima e terza parte)
  • Auditor sistemi di gestione qualità, sicurezza e ambiente (prima e terza parte)

 


 

Attualmente non tutti questi corsi sono in calendario, ma compilando e inviando il modulo di preadesione registreremo il tuo interesse a partecipare e ti informeremo non appena sarà disponibile una data.

Puoi esprimere una preferenza su più di un corso.

 

MODULO DI PREADESIONE


 

AREA GIURIDICA 

  • I soggetti della prevenzione: individuazione, deleghe, obblighi e responsabilità 
  • Gli obblighi del Datore di lavoro e del Dirigente alla luce delle attuali idicazioni giurisprudenziali
  • Gli obblighi del preposto e del lavoratore alla luce delle attuali idicazioni giurisprudenziali
  • L'individuazione del datore di lavoro e la delega di funzioni ai sensi dell'articolo 16 del D.Lgs 81/08
  • Il committente ed i suoi obblighi di gestione degli affidamenti esterni
  • La gestione della riunione periodica (art. 35 D.Lgs 81/08)
  • Il ruolo del RLS: compiti e strumenti operativi
  • La gestione degli obblighi di informazione formazione ed addestramento alla luce del nuovo Accordo Stato Regioni
  • Il consulente tecnico giuridico (introduzione)
  • La gestione degli obblighi di tutela dei lavoratori nelle imprese italiane che operano all'estero e nelle imprese estere che operano in Italia

  


 

Attualmente non tutti questi corsi sono in calendario, ma compilando e inviando il modulo di preadesione registreremo il tuo interesse a partecipare e ti informeremo non appena sarà disponibile una data.

Puoi esprimere una preferenza su più di un corso.

 

MODULO DI PREADESIONE


 

 AREA RELAZIONALE

  • Percorso 1: "Clima e benessere lavorativo" - comprensivo dei seguenti moduli
  • Modulo 1. La valutazione del rischio da stress lavoro correlato
  • Modulo 2. Partecipazione, motivazione e vigilanza
  • Percorso 2: "La comunicazione organizzativa" - comprensivo dei seguenti moduli
  • Modulo 1. Conoscenza ed organizzazione
  • Modulo 2. Abilità e competenze professionali
  • Modulo 3. Soft Skills e leadership
  • Modulo 4. Lavoro di gruppo o gruppo di lavoro?
  • Modulo 5. Tecniche di comunicazione
  • Percorso 3: "Soddisfazione e benessere lavorativo"- comprensivo dei seguenti moduli
  • Modulo 1. Cultura e convivenza organizzativa
  • Modulo 2. La leadership di genere
  • Modulo 3. Age Management
  • Modulo 4. Jobs Act e Sicurezza sul lavoro
  • Percorso laboratoriale 4: "IO E IL LAVORO: LABORATORI FORMATIVI"- comprensivo dei seguenti moduli
  • Laboratorio 1. Autovalutazione e bilancio delle competenze
  • Laboratorio 2. Io e il lavoro: l'enneagramma come strumento di miglioramento nella gestione dello stress
  • Laboratorio 3. La gestione del tempo
  • Laboratorio 4. La resilienza: un approccio olistico alla sicurezza
  • Laboratorio 5. Il ciclo della formazione: laboratorio attivo
  • Laboratorio 6. BBS

 


 

Attualmente non tutti questi corsi sono in calendario, ma compilando e inviando il modulo di preadesione registreremo il tuo interesse a partecipare e ti informeremo non appena sarà disponibile una data.

Puoi esprimere una preferenza su più di un corso.

 

MODULO DI PREADESIONE


 

AREA TECNICA

  • La valutazione delle caratteristiche di sicurezza delle attrezzature di lavoro
  • La valutazione dei rischi fisici (rumore, vibrazioni, campi elettromagnetici e radiazioni ottiche)
  • La valutazione del rischio da uso di attrezzature dotate di videoterminale
  • La gestione degli affidamenti esterni: gli obblighi di coordinamento e di gestione dei rischi da interferenza
  • La valutazione dei rischi da esposizione a sostanza pericolose (agenti chimici, cancerogeni e mutageni ed amianto)
  • L'ergonomia e la valutazione del rischio da movimentazione manuale dei carichi
  • La valutazione del rischio elettrico
  • La valutazione del rischio biologico
  • Spazi confinati e sospetti di inquinamento: compiti, responsabilità e strumenti operativi
  • Il Documento di valutazione dei rischi, una proposta metodologica
  • Gli obblighi di cooperazione e coordinamento di cui all'Articolo 26 Il Documento di valutazione dei rischi da interferenza
  • I rischi verso terzi: la gestione del divieto di assunzione di bevande alcoliche e di sostanze psicotrope e stupefacenti
  • Il rischio di caduta dal'alto
  • Dalla valutazione dei rischi alla procedura
  • Le attività di pubblico spettacolo di carattere temporaneo (Regola tecnica antincendio, Pratiche alla Polizia Amministrativa, gli obblighi derivanti dal Decreto Interministeriale 22 luglio 2014 "Decreto Palchi e Spettacoli") 
  • Percorso "La valutazione dei rischi legati alle caratteristiche degli ambienti di lavoro" - comprensivo dei seguenti moduli
  • Modulo 1. La valutazione del rischio incendio
  • Modulo 2. La gestione delle pratiche di prevenzione incendi (DPR 151/2011)
  • Modulo 3. Le procedure per la gestione delle emergenze
  • Modulo 4. La valutazione del riscio da atmosfere esplosive
  • Modulo 5. La valutazione dei rischi legati alle caratteristiche degli ambienti di lavoro
  • Modulo 6. La gestione e il registro dei controlli
  • Modulo 7. La valutazione del rischio da esposizione a microclima rigido

 


 

Attualmente non tutti questi corsi sono in calendario, ma compilando e inviando il modulo di preadesione registreremo il tuo interesse a partecipare e ti informeremo non appena sarà disponibile una data.

Puoi esprimere una preferenza su più di un corso.

 

MODULO DI PREADESIONE


 

 AREA SALUTE 

  • La gestione della sorveglianza sanitaria (quando, dati occupazionali, protocollo sanitario, rischi verso terzi)
  • La relazione tra medico competente e Servizio di prevenzione e protezione
  • La funzione del medico competente nella valutazione del rischio stress lavoro correlato
  • La gestione delle limitazioni e delle prescrizioni, la gestione delle malattie professionali

 

FORMAZIONE OBBLIGATORIA SECONDO CSR 21/12/2011 (D.L. E DIRIGENTI)    

  • Corso di formazione per datori di lavoro SPP (16 ore) RISCHIO BASSO
  • Corso di formazione per datori di lavoro SPP (32 ore) RISCHIO MEDIO
  • Corso di formazione per datori di lavoro SPP (48 ore) RISCHIO ALTO
  • Corso di aggiornamento per datori di lavoro SPP (6 ore) RISCHIO BASSO
  • Corso di aggiornamento per datori di lavoro SPP (10 ore) RISCHIO MEDIO
  • Corso di aggiornamento per datori di lavoro SPP (14 ore) RISCHIO ALTO
  • Corso di formazione per dirigenti (16 ore)
  • Corso di aggiornamento per dirigenti (6 ore)

 

FORMAZIONE OBBLIGATORIA SECONDO CSR 21/12/2011 (LAVORATORI, PREPOSTI E RLS)    

  • Corso di formazione generale per lavoratori (4 ore)
  • Corso di formazione specifica per lavoratori (4 ore) RISCHIO BASSO
  • Corso di formazione specifica per lavoratori (8 ore) RISCHIO MEDIO
  • Corso di formazione specifica per lavoratori RISCHIO ALTO
  • Corso di aggiornamento per lavoratori (6 ore ogni 5 anni)
  • Corso di formazione per preposti (8 ore)
  • Corso di aggiornamento per preposti (6 ore ogni 5 anni)

 

  • Corso di formazione per RLS (32 ore)
  • Corso di aggiornamento per RLS (4 ore annue dai 15 ai 50 lavoratori e 8 ore annue per più di 50 lavoratori)


FORMAZIONE ADDETTI SQUADRE EMERGENZA    

  • Corso di formazione degli addetti delle Squadre Antincendio(4-8-16 ore)
  • Corso di formazione addetti delle Squadre di primo soccorso (12-16 ore)
  • Corso di aggiornamento addetti delle squadre di primo soccorso (4-6 ore)
  • Corso di aggiornamento addetti delle squadre di antincendio (4-6 ore)
  • Procedure di emergenza aziendali (illustrazione PdE e Registro Controlli)


FORMAZIONE MACCHINE/ATTREZZATURE SECONDO CSR 22/02/2012    

  • Corso di formazione per conduttori di PLE con stabilizzatori (8 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di PLE senza stabilizzatori (8 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di PLE con stabilizzatori e senza (10 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di gru per autocarro (12 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di gru a torre con rotazione in basso (12 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di gru a torre con rotazione in alto (12 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di gru a torre con rotazione in alto(12 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di gru a torre con rotazione in basso e in alto (14 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di carrelli elevatori semoventi (12 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di carrelli industriali semoventi e con braccio telescopico (12 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di carrelli / sollevatori / elevatori semoventi telescopici rotativi (12 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di carrelli semoventi, con braccio telescopico e rotativi (16 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di gru mobili – autogru (14 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di trattori agricoli o forestali a ruote (8 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di gru mobili su ruote con falcone telescopico o brandeggiabile (22 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di trattori agricoli o forestali a cingoli (8 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di trattori agricoli o forestali a ruote e a cingoli (13 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di escavatori idraulici (10 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di escavatori a fune (10 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di caricatori frontali – pala (10 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di terne (10 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di autoribaltabili a cingoli (10 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di escavatori idraulici, caricatori frontali e terne (16 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di pompe di calcestruzzo (14 ore)

 

FORMAZIONE DI ABILITAZIONE    

  • Corso di formazione per lavori con funi (32 ore)
  • Corso di formazione per montaggio ponteggi (28 ore)
  • Corso di formazione norma CEI 27/11 per PES/PAV (16 ore)
  • Corso di formazione sull’utilizzo di DPI di III categoria: autorespiratore (4 ore)
  • Corso di formazione sull’utilizzo di DPI di III categoria: anticaduta (4 ore)

 

FORMAZIONE SPECIALISTICA ULTERIORE    

  • Corso di formazione: segnaletica di sicurezza per cantieri stradali (4 ore)
  • Corso sui rischi derivanti da assunzione di sostanze alcoliche, stupefacenti e psicotrope durante il lavoro (4 ore)
  • Corso sulla comunicazione aziendale / comunicazione gerarchie funzionali
  • Corso sul protocollo H.A.C.C.P.
  • Corso di formazione in materia di ADR/RID
  • Corso di formazione sui Sistemi di Gestione per la Salute e la Sicurezza OHSAS 18001:2007 (8 ore)
  • Corso di formazione sui Sistemi di Gestione Ambientale ISO 14001:2015 (8 ore)
  • Corso di formazione sul Modelli Organizzativi Aziendali previsti dal D.Lgs. 231/01 – Esimenti per la responsabilità amministrativa delle aziende (8 ore)
  • Corso di formazione sui Sistemi di Gestione per la Qualità ISO 9001:2015 (8 ore)
Catalogo Corsi
Catalogo header
Cerchiamo le persone più talentuose del nostro settore
Chi siamo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Mauris posuere lorem nec neque tristique sit amet vehicula dolor aliquam. Aliquam erat volutpat. Cras et erat at justo dictum facilisis. Phasellus venenatis sollicitudin turpis, vel varius tortor pulvinar sed. Etiam ut lectus et arcu pellentesque tincidunt ut ut erat. Maecenas dapibus, lorem nec adipiscing sollicitudin, nulla ligula bibendum mi, non commodo erat tortor vitae sem. Curabitur molestie sodales dui sed ultricies. Praesent at nulla id ligula aliquam ultricies. Suspendisse non erat non tellus venenatis lacinia. In aliquam iaculis mi at luctus.
claim

Scopri tutti i corsi di formazione sulla sicurezza e iscriviti scegliendo le date a te più adatte. Oppure contattaci per organizzare un percorso formativo personalizzato presso la tua azienda.
Consulenza
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Aliquam elit tellus, tincidunt nec imperdiet vitae, laoreet eget sapien. Donec non augue velit. Integer semper facilisis fringilla. Praesent fermentum vulputate dolor, eget egestas nulla tempus a. Ut neque turpis, fringilla ac hendrerit nec, vulputate id sem.

Proin tincidunt enim eu odio fermentum fermentum. Maecenas imperdiet cursus iaculis. Duis convallis, tellus sit amet vestibulum pulvinar, nibh quam molestie purus, at adipiscing elit ligula eget urna. Integer tortor nibh, euismod ut rutrum non, mattis et diam. Aliquam a enim justo. Suspendisse vitae felis justo, id imperdiet purus. Aenean vitae diam libero, eget venenatis nulla. Aliquam tincidunt augue quis lectus varius sed condimentum tortor consequat. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.

Etiam velit ipsum, varius ut eleifend vitae, dignissim in dui. Praesent dignissim urna vitae sem porta consectetur vel consectetur sapien. Proin at arcu et justo tincidunt sagittis ac at dui. Nulla quis metus eros, nec semper odio. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Integer diam tortor, auctor sed venenatis eu, pellentesque ac massa. Donec ultricies pulvinar sapien, iaculis euismod metus vulputate a. Ut nunc odio, malesuada et tempus ut, sollicitudin sed erat. In et diam a nibh suscipit consequat id et ligula. Proin mollis dui sit amet ipsum molestie dapibus. Vestibulum ante ipsum primis in faucibus orci luctus et ultrices posuere cubilia Curae; Sed condimentum, nulla at accumsan porta, odio massa malesuada nisi, sit amet hendrerit nulla turpis id odio. Vestibulum quis nisi eu diam ullamcorper laoreet eu et turpis. Curabitur gravida, nulla eu feugiat venenatis, erat eros bibendum est, ultrices consectetur nulla nibh vel ligula. Donec quis sapien et ligula consectetur convallis porttitor quis lectus.

Ut nisl felis, hendrerit ut feugiat ut, lobortis non sapien. In hac habitasse platea dictumst. Curabitur tempor posuere ante et vehicula. Quisque suscipit dui id leo adipiscing dapibus. Integer sollicitudin rhoncus dapibus. Curabitur cursus condimentum sapien at porttitor. Aliquam adipiscing, ligula non fermentum porttitor, mauris nisi tristique urna, sodales aliquet massa est molestie enim. Nullam lacinia ornare neque, sed laoreet nulla rhoncus nec. Phasellus vel felis ultricies risus rutrum posuere nec nec nisi. Sed sit amet ante quam, porta facilisis lorem. Phasellus mi velit, molestie non aliquet et, pretium sit amet nisi.
Corsi attivi
CORSI DI AGGIORNAMENTO 2016/2017

AREA FORMAZIONE

  • Corso di formazione formatori (24 ore)
  • La valutazione del fabbisogno formativo alla luce del D.Lgs. 81/08 e della valutazione dei rischi
  • Tecniche di gestione del processo formativo
  • Tecniche per la valutazione dell'efficacia della formazione
  • La progettazione del processo formativo

 


ATTUALMENTE NON TUTTI QUESTI CORSI SONO IN CALENDARIO, MA COMPILANDO E INVIANDO IL MODULO DI PREADESIONE REGISTREREMO IL TUO INTERESSE A PARTECIPARE E TI INFORMEREMO NON APPENA SARÀ DISPONIBILE UNA DATA.

PUOI ESPRIMERE UNA PREFERENZA SU PIÙ DI UN CORSO.


 

AREA ORGANIZZAZIONE

  • Percorso "D.Lgs. 231 e Modello di organizzazione 18001" - comprensivo dei seguenti moduli
  • Modulo 1. Verifica dello stato di attuazione della legislazione applicabile
  • Modulo 2. La responsabilità amministrativa dell'ente e i modelli di organizzazione e gestione
  • Modulo 3. I sistemi di gestione della salute e sicurezza del lavoro - art 30 D.Lgs. 81/08
  • Modulo 4. I sistemi disciplinari ed i sistemi premianti
  • Modulo 5. La vigilanza: l'organismo di vigilanza ed il sistema di controllo
  • Modulo 6. La conduzione degli Audit
  • La valutazione aziendale degli investimenti in sicurezza e salute dei lavoratori (costi tangibili e intangibili del disagio organizzativo)
  • Auditor sistemi di gestione sicurezza (prima e terza parte)
  • Auditor sistemi di gestione qualità, sicurezza e ambiente (prima e terza parte)

 


ATTUALMENTE NON TUTTI QUESTI CORSI SONO IN CALENDARIO, MA COMPILANDO E INVIANDO IL MODULO DI PREADESIONE REGISTREREMO IL TUO INTERESSE A PARTECIPARE E TI INFORMEREMO NON APPENA SARÀ DISPONIBILE UNA DATA.

PUOI ESPRIMERE UNA PREFERENZA SU PIÙ DI UN CORSO.


 

AREA GIURIDICA 

  • I soggetti della prevenzione: individuazione, deleghe, obblighi e responsabilità 
  • Gli obblighi del Datore di lavoro e del Dirigente alla luce delle attuali idicazioni giurisprudenziali
  • Gli obblighi del preposto e del lavoratore alla luce delle attuali idicazioni giurisprudenziali
  • L'individuazione del datore di lavoro e la delega di funzioni ai sensi dell'articolo 16 del D.Lgs 81/08
  • Il committente ed i suoi obblighi di gestione degli affidamenti esterni
  • La gestione della riunione periodica (art. 35 D.Lgs 81/08)
  • Il ruolo del RLS: compiti e strumenti operativi
  • La gestione degli obblighi di informazione formazione ed addestramento alla luce del nuovo Accordo Stato Regioni
  • Il consulente tecnico giuridico (introduzione)
  • La gestione degli obblighi di tutela dei lavoratori nelle imprese italiane che operano all'estero e nelle imprese estere che operano in Italia

  


ATTUALMENTE NON TUTTI QUESTI CORSI SONO IN CALENDARIO, MA COMPILANDO E INVIANDO IL MODULO DI PREADESIONE REGISTREREMO IL TUO INTERESSE A PARTECIPARE E TI INFORMEREMO NON APPENA SARÀ DISPONIBILE UNA DATA.

PUOI ESPRIMERE UNA PREFERENZA SU PIÙ DI UN CORSO.


 

 AREA RELAZIONALE

  • Percorso 1: "Clima e benessere lavorativo" - comprensivo dei seguenti moduli
  • Modulo 1. La valutazione del rischio da stress lavoro correlato
  • Modulo 2. Partecipazione, motivazione e vigilanza
  • Percorso 2: "La comunicazione organizzativa" - comprensivo dei seguenti moduli
  • Modulo 1. Conoscenza ed organizzazione
  • Modulo 2. Abilità e competenze professionali
  • Modulo 3. Soft Skills e leadership
  • Modulo 4. Lavoro di gruppo o gruppo di lavoro?
  • Modulo 5. Tecniche di comunicazione
  • Percorso 3: "Soddisfazione e benessere lavorativo"- comprensivo dei seguenti moduli
  • Modulo 1. Cultura e convivenza organizzativa
  • Modulo 2. La leadership di genere
  • Modulo 3. Age Management
  • Modulo 4. Jobs Act e Sicurezza sul lavoro
  • Percorso laboratoriale 4: "IO E IL LAVORO: LABORATORI FORMATIVI"- comprensivo dei seguenti moduli
  • Laboratorio 1. Autovalutazione e bilancio delle competenze
  • Laboratorio 2. Io e il lavoro: l'enneagramma come strumento di miglioramento nella gestione dello stress
  • Laboratorio 3. La gestione del tempo
  • Laboratorio 4. La resilienza: un approccio olistico alla sicurezza
  • Laboratorio 5. Il ciclo della formazione: laboratorio attivo
  • Laboratorio 6. BBS

 


ATTUALMENTE NON TUTTI QUESTI CORSI SONO IN CALENDARIO, MA COMPILANDO E INVIANDO IL MODULO DI PREADESIONE REGISTREREMO IL TUO INTERESSE A PARTECIPARE E TI INFORMEREMO NON APPENA SARÀ DISPONIBILE UNA DATA.

PUOI ESPRIMERE UNA PREFERENZA SU PIÙ DI UN CORSO.


 

AREA TECNICA

  • La valutazione delle caratteristiche di sicurezza delle attrezzature di lavoro
  • La valutazione dei rischi fisici (rumore, vibrazioni, campi elettromagnetici e radiazioni ottiche)
  • La valutazione del rischio da uso di attrezzature dotate di videoterminale
  • La gestione degli affidamenti esterni: gli obblighi di coordinamento e di gestione dei rischi da interferenza
  • La valutazione dei rischi da esposizione a sostanza pericolose (agenti chimici, cancerogeni e mutageni ed amianto)
  • L'ergonomia e la valutazione del rischio da movimentazione manuale dei carichi
  • La valutazione del rischio elettrico
  • La valutazione del rischio biologico
  • Spazi confinati e sospetti di inquinamento: compiti, responsabilità e strumenti operativi
  • Il Documento di valutazione dei rischi, una proposta metodologica
  • Gli obblighi di cooperazione e coordinamento di cui all'Articolo 26 Il Documento di valutazione dei rischi da interferenza
  • I rischi verso terzi: la gestione del divieto di assunzione di bevande alcoliche e di sostanze psicotrope e stupefacenti
  • Il rischio di caduta dal'alto
  • Dalla valutazione dei rischi alla procedura
  • Le attività di pubblico spettacolo di carattere temporaneo (Regola tecnica antincendio, Pratiche alla Polizia Amministrativa, gli obblighi derivanti dal Decreto Interministeriale 22 luglio 2014 "Decreto Palchi e Spettacoli") 
  • Percorso "La valutazione dei rischi legati alle caratteristiche degli ambienti di lavoro" - comprensivo dei seguenti moduli
  • Modulo 1. La valutazione del rischio incendio
  • Modulo 2. La gestione delle pratiche di prevenzione incendi (DPR 151/2011)
  • Modulo 3. Le procedure per la gestione delle emergenze
  • Modulo 4. La valutazione del riscio da atmosfere esplosive
  • Modulo 5. La valutazione dei rischi legati alle caratteristiche degli ambienti di lavoro
  • Modulo 6. La gestione e il registro dei controlli
  • Modulo 7. La valutazione del rischio da esposizione a microclima rigido

 


ATTUALMENTE NON TUTTI QUESTI CORSI SONO IN CALENDARIO, MA COMPILANDO E INVIANDO IL MODULO DI PREADESIONE REGISTREREMO IL TUO INTERESSE A PARTECIPARE E TI INFORMEREMO NON APPENA SARÀ DISPONIBILE UNA DATA.

PUOI ESPRIMERE UNA PREFERENZA SU PIÙ DI UN CORSO.


 

 AREA SALUTE 

  • La gestione della sorveglianza sanitaria (quando, dati occupazionali, protocollo sanitario, rischi verso terzi)
  • La relazione tra medico competente e Servizio di prevenzione e protezione
  • La funzione del medico competente nella valutazione del rischio stress lavoro correlato
  • La gestione delle limitazioni e delle prescrizioni, la gestione delle malattie professionali
corsi header
Cultura

CULTURA

La cultura non è professione per pochi: è una condizione per tutti, che completa l'esistenza dell'uomo.

Elio Vittorini
Dove siamo
Via Nome della Via, 000 - Città, 00000
Ip:+00 0000 000 0
Telefono:+00 0000 000 0
FAX:+00 0000 000 0
E-mail:info@nomedellostudio.it
e-learning
Filosofia dello studio
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Mauris posuere lorem nec neque tristique sit amet vehicula dolor aliquam. Aliquam erat volutpat. Cras et erat at justo dictum facilisis. Phasellus venenatis sollicitudin turpis, vel varius tortor pulvinar sed. Etiam ut lectus et arcu pellentesque tincidunt ut ut erat. Maecenas dapibus, lorem nec adipiscing sollicitudin, nulla ligula bibendum mi, non commodo erat tortor vitae sem. Curabitur molestie sodales dui sed ultricies. Praesent at nulla id ligula aliquam ultricies. Suspendisse non erat non tellus venenatis lacinia. In aliquam iaculis mi at luctus.
foot catalogo

ATTUALMENTE NON TUTTI QUESTI CORSI SONO IN CALENDARIO, MA COMPILANDO E INVIANDO IL MODULO DI PREADESIONE REGISTREREMO IL TUO INTERESSE A PARTECIPARE E TI INFORMEREMO NON APPENA SARÀ DISPONIBILE UNA DATA.

PUOI ESPRIMERE UNA PREFERENZA SU PIÙ DI UN CORSO.


Formazione

QSA offre corsi di formazione su tutti i temi relativi alla tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Aiutiamo le aziende a individuare e colmare i propri gap formativi, grazie all’analisi delle necessità specifiche per l’attività svolta e agli orientamenti della giurisprudenza in materia. Definiamo con i nostri clienti un progetto formativo, aiutandoli a verificare la possibilità di ottenere dei finanziamenti attraverso fondi interprofessionali o altri canali.

I corsi vengono erogati secondo due modalità:

  • Corsi in aula presso le nostre sedi di Predazzo (TN), Trento e Bolzano oppure presso la sede del cliente: all’interno della nostra piattaforma si potrà scegliere l'iscrizione a uno o più corsi in programma oppure pre-iscriversi a corsi non ancora programmati, ma che è possibile attivare se giungono sufficienti richieste
  • Corsi e-learning disponibili all’interno di una vasto catalogo per la formazione e l’aggiornamento. Accedendo alla piattaforma è possibile navigare il catalogo e acquistare il contenuto scelto
FORMAZIONE ADDETTI SQUADRE EMERGENZA
  • Corso di formazione degli addetti delle Squadre Antincendio(4-8-16 ore)
  • Corso di formazione addetti delle Squadre di primo soccorso (12-16 ore)
  • Corso di aggiornamento addetti delle squadre di primo soccorso (4-6 ore)
  • Corso di aggiornamento addetti delle squadre di antincendio (4-6 ore)
  • Procedure di emergenza aziendali (illustrazione PdE e Registro Controlli)
FORMAZIONE DI ABILITAZIONE
  • Corso di formazione per lavori con funi (32 ore)
  • Corso di formazione per montaggio ponteggi (28 ore)
  • Corso di formazione norma CEI 27/11 per PES/PAV (16 ore)
  • Corso di formazione sull’utilizzo di DPI di III categoria: autorespiratore (4 ore)
  • Corso di formazione sull’utilizzo di DPI di III categoria: anticaduta (4 ore)
FORMAZIONE MACCHINE/ATTREZZATURE SECONDO CSR 22/02/2012
  • Corso di formazione per conduttori di PLE con stabilizzatori (8 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di PLE senza stabilizzatori (8 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di PLE con stabilizzatori e senza (10 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di gru per autocarro (12 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di gru a torre con rotazione in basso (12 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di gru a torre con rotazione in alto (12 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di gru a torre con rotazione in alto(12 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di gru a torre con rotazione in basso e in alto (14 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di carrelli elevatori semoventi (12 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di carrelli industriali semoventi e con braccio telescopico (12 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di carrelli / sollevatori / elevatori semoventi telescopici rotativi (12 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di carrelli semoventi, con braccio telescopico e rotativi (16 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di gru mobili – autogru (14 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di trattori agricoli o forestali a ruote (8 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di gru mobili su ruote con falcone telescopico o brandeggiabile (22 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di trattori agricoli o forestali a cingoli (8 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di trattori agricoli o forestali a ruote e a cingoli (13 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di escavatori idraulici (10 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di escavatori a fune (10 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di caricatori frontali – pala (10 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di terne (10 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di autoribaltabili a cingoli (10 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di escavatori idraulici, caricatori frontali e terne (16 ore)
  • Corso di formazione per conduttori di pompe di calcestruzzo (14 ore)
FORMAZIONE OBBLIGATORIA SECONDO CSR 21/12/2011 (D.L. E DIRIGENTI)
  • Corso di formazione per datori di lavoro SPP (16 ore) RISCHIO BASSO
  • Corso di formazione per datori di lavoro SPP (32 ore) RISCHIO MEDIO
  • Corso di formazione per datori di lavoro SPP (48 ore) RISCHIO ALTO
  • Corso di aggiornamento per datori di lavoro SPP (6 ore) RISCHIO BASSO
  • Corso di aggiornamento per datori di lavoro SPP (10 ore) RISCHIO MEDIO
  • Corso di aggiornamento per datori di lavoro SPP (14 ore) RISCHIO ALTO
  • Corso di formazione per dirigenti (16 ore)
  • Corso di aggiornamento per dirigenti (6 ore)
FORMAZIONE OBBLIGATORIA SECONDO CSR 21/12/2011 (LAVORATORI, PREPOSTI E RLS)
  • Corso di formazione generale per lavoratori (4 ore)
  • Corso di formazione specifica per lavoratori (4 ore) RISCHIO BASSO
  • Corso di formazione specifica per lavoratori (8 ore) RISCHIO MEDIO
  • Corso di formazione specifica per lavoratori RISCHIO ALTO
  • Corso di aggiornamento per lavoratori (6 ore ogni 5 anni)
  • Corso di formazione per preposti (8 ore)
  • Corso di aggiornamento per preposti (6 ore ogni 5 anni)
  • Corso di formazione per RLS (32 ore)
  • Corso di aggiornamento per RLS (4 ore annue dai 15 ai 50 lavoratori e 8 ore annue per più di 50 lavoratori)
FORMAZIONE SPECIALISTICA ULTERIORE
  • Corso di formazione: segnaletica di sicurezza per cantieri stradali (4 ore)
  • Corso sui rischi derivanti da assunzione di sostanze alcoliche, stupefacenti e psicotrope durante il lavoro (4 ore)
  • Corso sulla comunicazione aziendale / comunicazione gerarchie funzionali
  • Corso sul protocollo H.A.C.C.P.
  • Corso di formazione in materia di ADR/RID
  • Corso di formazione sui Sistemi di Gestione per la Salute e la Sicurezza OHSAS 18001:2007 (8 ore)
  • Corso di formazione sui Sistemi di Gestione Ambientale ISO 14001:2015 (8 ore)
  • Corso di formazione sul Modelli Organizzativi Aziendali previsti dal D.Lgs. 231/01 – Esimenti per la responsabilità amministrativa delle aziende (8 ore)
  • Corso di formazione sui Sistemi di Gestione per la Qualità ISO 9001:2015 (8 ore)
homepage formazione link
Posizioni aperte in QSA

TECNICO

Titolo di Studio e Abilitazioni: 
  • Ingegnere ambientale e civile
  • Laurea in Tecniche della Prevenzione nei Luogo di Lavoro o equivalenti
  • Auditor di Sistemi di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro
  • Coordinatore della Sicurezza
  • Addetto/Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione

Età: 25 - 35 anni
Residenza: Trentino Alto Adige

Caratteristiche tecniche professionali


Si richiede di possedere conoscenze in ambito salute e sicurezza sul lavoro, in particolare:
 
  • Conoscenza della normativa in materia di sicurezza, ambiente e qualità
  • Esperienza in ambito dei cicli di lavorazione nel settore edile e manifatturiero industriale
  • Conoscenza sulle funzioni organizzative richieste dalla normativa
  • Conoscenze informatiche: pacchetto Office, Web e Social Network
  • Ulteriori conoscenze ed esperienze
 
Lavoro di squadra
Massima flessibilità
Si richiede un’esperienza biennale nel settore

Per candidarsi inviare CV a info@qsa.it con oggetto "TECNICO".

TECNICO SISTEMI DI GESTIONE

Titolo di Studio e Abilitazioni:
  • Ingegnere ambientale e civile
  • Auditor di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro
  • Auditor di sistemi di gestione ambientali 
  • Coordinatore della Sicurezza
  • Addetto/Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione

Età: 25 - 35 anni
Residenza: Trentino Alto Adige

Caratteristiche tecniche professionali


Si richiede di possedere conoscenze in ambito salute e sicurezza sul lavoro, in particolare:
 
  • Conoscenza della normativa in materia di sicurezza, ambiente e qualità
  • Esperienza in ambito dei cicli di lavorazione nel settore edile e manifatturiero industriale
  • Conoscenza sulle funzioni organizzative richieste dalla normativa
  • Conoscenze informatiche: pacchetto Office, Web e Social Network
  • Ulteriori conoscenze ed esperienze
 
Lavoro di squadra
Massima flessibilità
Si richiede un’esperienza biennale nel settore

Per candidarsi inviare CV a info@qsa.it con oggetto "TECNICO SISTEMI DI GESTIONE".